Tropea e Dintorni NON ESAGERARE... NON SERVE Arme della città di Tropea
Home Editoriale Politica Cultura Spettacoli Sport Economia Numeri utili Rubriche Archivio
Chi siamo Lettere Poesie Hotel Villaggi Tropea Località Dintorni Escursioni Itinerari Artisti
La collaborazione a Tropea e Dintorni è da intendersi a titolo gratuito ed a scopo divulgativo. Gli autori si assumeranno ogni responsabilità sul contenuto dei propri lavori. La redazione si riserva il diritto di accettare ogni elaborato.

Rss feed Rss Feed  
e-mail e - mail

Il Meteo Il meteo

Manifesti e volantini Manifesti 


Un'immagine del consiglio comunale  PUBBLICHIAMO SENZA CENSURA LO SFOGO DI GIUSEPPE*
Tante le cose da fare invece di sperperare il denaro pubblico
L'accorarta analisi a 360 gradi di un ragazzo che pensa al suo paese
di Giuseppe, studente tropeano che vive fuori Tropea (17 dicembre 2006)


 

*Pubblichiamo senza censura la lettera-sfogo ricevuta domenica 17 dicembre 2006 da Giuseppe, uno studente che vive fuori Regione

"Se il mondo fosse perfetto, vivremmo naturalmente in Paradiso. Ma il Paradiso non qui e vivere a volte faticoso, cos com' faticoso cercare di costruire un paese ideale, in grado di dare ai suoi cittadini le risposte che aspettano. Tropea non diversa dal resto del mondo e vive il suo tempo con tutte le difficolt possibili e con gli uomini che lo stesso tempo gli ha regalato. Con il nostro giornale on line, senza grandi pretese, cerchiamo di divulgare qualche notizia, interessante o meno, per cercare di rendere presente anche Tropea nell'infinito mare di internet. Pubblichiamo integralmente, dunque, anche la lettera-sfogo che ci stata inviata da Giuseppe, giovane concittadino di 24 anni che attualmente vive fuori e che vorrebbe poter trovare nella sua citt, tutto quel che egli costretto a cercare lontano!"

La Redazione



cari "redattori" di Tropea e Dintorni, mi presento mi chiamo Giuseppe e sono uno studente che vive fuori Regione. Prima di tutto volevo complimentarmi con voi per lo splendido sforzo nell'aver creato uno spazio di notizie, che interessanti o meno che siano colpiscono la curiosit dei concittadini che vivono fuori. In secundis volevo, o meglio mi farebbe piacere che questa mail sia pubblicata e non censurata, perch ho intenzione di muovere alcune critiche non offensive ma un pochino forti, nei confronti di alcuni miei concittadini e del mio paese.


Allora, dopo aver letto svariati articoli fatti da giornalisti pi o meno improvvisati (ma si apprezza il gesto), mi sono sempre posto una domanda..."Ma come si f a criticare un paese praticamente marcio?" Come si f a muovere verso il futuro una cittadina che invece di crescere culturalmente, moralmente, "fisicamente" ci si organizza "spettacoli" non dico osceni perch sarebbe un complimento, ma stupidi? Come si f a dare pi importanza al "Piantato albero della vita" (che come piantare un pilastro di cemento armato in una soletta catramata) "Lanciato il concorso per il miglior balcone ed angolini attrezzati a verde" e via discorrendo....cio siamo proprio fuori di testa. E se non bastasse ne citerei ancora, ma non ci basterebbe una "Divina Tragedia" per poterli racchiudere tutti e consegnarli ai posteri..magari per farci qualche sketch comico. Comunque si diceva.. ma come si f? E sopratutto vorrei sapere chi il nostro primo cittadino!, no perch sembra che il nostro bel paese sia governato da un "Dalai lama" che non ha mai visto, ne vissuto, in un paese in Italia o meglio in Calabria. Mi chiedo ma le persone che vivono a Tropea sono entusiasti che i nostri soldi o parte di essi, vadano a delle iniziative culturali cos stupide? Che se una persona con un p di sale in zucca li vedesse si farebbe direttamente un buco in testa per soffrire di meno, certo forse ad alcuni piaceranno, le persone pi con un p di cultura, ma queste sono una minoranza in un paese ignorante come la fame, la cui "maggioranza silenziosa" (chiedo scusa per la finezza) non capisce un ca**o di quello che succede intorno a lei? figuriamoci con una mostra o iniziativa pseudo culturale. Potreste anche pensare giustamente che tali iniziative favoriscano culturalmente tali persone, ma non credo che si faccia correre un Asino in un ippodromo anche se lo addestri per 5 anni a bastone e carota! Ma perch quei pochi soldi che abbiamo non li investiamo nel creare qualche buon infrastruttura, nella riparazione delle strade, nell'illuminazione (cazzo sarebbe anche ora, viviamo a Baghdad) nella pulizia delle spiagge, negli scarichi fognari e via via..perch dobbiamo inventarci un iniziativa e buttare i nostri fondi magari per comprare un tappeto rosso da mettere in comune? E magari ci dedichiamo anche un articolo dal titolo "Inaugurato tappero rosso a Tropea" Ma dove vivete? Cosa offre il paese a noi giovani per tornare e creare un infrastruttura imprenditoriale e dare posti di lavoro? qua il paese da buttare gi e da rifare..la prima e vera "Mafia" sono le amministrazioni comunali i semplici cittadini omertosi e che fanno finta di non vedere nulla, la "cultura" l'ignoranza tra essi che dilaga come la peste la favorisce. E poi mi pongo un altro quesito, ma tutti i nostri amministratori comunali di tutti questi anni, da dove sono usciti dal postalmarket? C' da piangere la notte! Come si pu lontanamente pensare di far crescere un paese quando abbiamo un sindaco (il riferimento a persone puramente casuale) una volta spazzino, una volta contadino, n'altra volta abbiamo un assessore ai lavori pubblici che bidello, un altro all'istruzione che muratore, certo per la politica non ci vuole un titolo ma cribbio! E' come dire che il miglior cardiochirurgo del mondo il miglior muratore che abbia tenuto in mano un bisturi! Certo forse alcuni pensano che la Laurea sia il titolo preferenziale per aver un p di cultura ma si sbagliano e sono pi ignoranti e capre di quando si fanno chiamare Dottori. Chiedo scusa se sono cos rude nell'affrontare certi discorsi, ma credo che anche voi convenite con me. Le cose buone principalmente dovrebbero partire da noi cittadini, nell'affrontare discorsi seri, che cosa pu importare un articolo chedice il futuro del paese si decide alle 6.45 del mattino fuori dal Blaise? Prima di tutto un articolo privo di significato, di importanza e di valore, dove si devono riunire le persone se non davanti ad un Bar? praticamente un punto strategico, alla marina intorno ad un fuoco? E poi si vede che anche voi siete partecipi a queste discussioni cos allettanti tanto da sottolineare l'orario e la mattina di ogni giorno-mese-anno, la prossima volta che volete scrivere un articolo scrivetelo su "Quali favori cerchiamo alle amministrazioni comunali in cambio di voti" Dato che nel 2006 ancora si sprecano voti, e c' ancora quel deficente che v cercando voti promettendo assunzioni e posti di lavoro, "Tu mi duni 5 voti, e ieu t'assumu i fiji, tu mi duni 20 voti, e ieu t'assumu puru i caddijini" Per essere in tema, l'affissione di manifesti imposti dal nostro sindaco nel rimuovere l'amianto da ogni infrastruttura immobiliare, (Ministero della Salute dell'Ambiente, l'ASL addirittura!) Ma prima di tutto una persona con un p di cervello, saprebbe che l'amianto oltre che a essere radiattivo se esposto alla luce dei raggi solari nocivo per l'ambiente? o forse vanno direttamente a mare? No perch si s di doverli rimuovere, ma non si s o almeno non stato comunicato dove poterli buttare, ovviamente non andranno certo ai centri di riciclaggio. Chiss forse alle soglie di una nuova amministrazione avremo come sindaco "Melu u fighi du pruppu" e quando anche melo si sar divertito a giocare con il videogame "How to become a mayor" e si vedr le vacche belle grasse, Tropea quando forse a quel punto sar ridotta come la cenere, si spera sia divenga una Fenice e risorga dalle proprie ceneri..ma si s chi di speranza vive... Perci non cerchiamo di lamentarci perch chi causa del suo male pianga se stesso disse un tale. Continuiamo a chiamare ditte che rovinano distruggono creano aborti dei nostri pochi monumenti, chiese, fontante, comune etc..(su 100 mila euro se ne spendono 40 (gli altri 60 vanno a farsi un giro) per chiamare i migliori muratori della provincia, tanto basta una spolveratina, un imbiancata, un p di cemento qua e la ed magnifico! E' come costruire 400 villette a schiera in una zona archeologica tanto, non ci viveva la gente 2000 anni f? Continuiamo a fare iniziative nel piantare magari una palma in spiaggia, e continuiamo a votare tutti coloro che ci promettono posti di lavoro, perch noi giovani che fortunatamente e con un p di inteliggenza siamo decollati dallo squallore della "favellas" per crearci un futuro dignitoso, siamo sicuri che torneremo al prossimo "giro" speranzosi di avere un posto di lavoro, magari chiss, forse sar ignorante come una capra ma far l'assessore all'istruzione! O sar Sindaco! magari io di come si gestisce una casa ed una famiglia non lo s! Ma fare il sindaco e amministrare nel nome dello STATO ITALIANO un paese lo sapr pur fare!!!

Disclaimer: Principalmente ogni riferimento a persone puramente casuale, e mi scuso con le persone se sono stato un p duro, ma non affatto un pretesto per offendere qualcuno, nella maniera pi assoluta.

Doveroso, abbattuto, verso il mio Paese che se potessi amministrerei io, porgo le mie scuse a coloro che si sono sentiti chiamati in causa, e spero che la mail di un ragazzo di 24 anni sia pubblicata nel suo sito, senza nessuna censura. Saluti e buon lavoro.

Giuseppe. 

 www.tropeaedintorni.it © 1994-2007 - Tutti i diritti sono riservati.  Web master e design  Francesco Barritta